Detrazioni fiscali 2024 per i serramenti

Come molti di Voi già sapranno il 30 dicembre 2023 è stata decretata da parte del Governo italiano la conclusione del Bonus Barriere Architettoniche, che permetteva la detrazione fiscale del 75% per la sostituzione dei serramenti grazie alla quale venivano eliminate appunto le barrire architettoniche presenti in una abitazione.

Ovviamente il bonus rimane valido per le persone che hanno ottemperato ai loro doveri contrattuali prima di tale data, e ne godranno secondo quanto concordato, sia che abbiano deciso di detrarre personalmente il 75% dell’investimento sostenuto oppure abbiano optato per l’applicazione dello sconto in fattura.

Vediamo brevemente quali sono allora i vantaggi economici ancora operanti nel 2024 per tutti coloro che sono intenzionati a sostituire i propri serramenti e non hanno avuto acceso al bonus 75%:

i benefici fiscali ancora validi sono essenzialmente tre: eco-bonus, bonus sicurezza e bonus casa.

Non è prevista la possibilità di effettuare lo sconto in fattura.

Tutti e tre permettono di portare in detrazione la metà della spesa sostenuta per la sostituzione dei propri serramenti attraverso la propria dichiarazione dei redditi in un periodo di tempo della durata di 10 anni, indipendentemente dall’età anagrafica del titolare del beneficio.

Questa precisazione è doverosa in quanto coloro che si erano interessati al discorso della sostituzione dei serramenti qualche anno fa, ma che poi non avevano provveduto ad effettuare i lavori, magari avevano sentito dire che che, superata una certa soglia di età, il titolare avrebbe potuto godere della detrazione fiscale non in 10 bensì in 5 anni. Ciò non è più possibile: per tutti adesso vale la regola della detrazione in 10 anni.

Al momento non ci sono altre novità da aggiungere

Per qualsiasi eventuale chiarimento sono a Vostra disposizione

scrivetemi a info@topwood.it oppurew telefonate al 349.7816696 oppure 380.5978570

Un saluto da Massimo, titolate Top Wood