Rivestimento per pareti

Non sai come rinnovare la tua casa? Il classico colore delle pareti ti ha annoiato? Devi coprire delle crepe, delle tubature, dei cavi elettrici? Devi coibentare pareti e soffitti ma non sai come rifinirli?

Una soluzione veloce, duratura, calda ed accogliente è quella di realizzare un rivestimento o una controsoffittatura con il legno, ovvero una “boiserie”; un lavoro semplice che si può fare utilizzando semplici perline in legno massello oppure direttamente le doghe del parquet, ancora più stabili e facili da montare in particolare se si scelgono le doghe multistrato, con i giunti maschio/femmina su tutti e quattro i lati delle plance.

Rivestimento per pareti

Un lavoro facile e per nulla invasivo, che puoi fare da solo se ami il “fai da te” o con poche ore di lavoro di un artigiano.

E se come rivestimento delle pareti decidi di usare le doghe dei palchetti, qui le finiture e le essenza sono moltissime, e ti permetteranno di ottenere i risultati cromatici che più ti piacciono. Le mille finiture e dimensioni delle doghe in rovere si abbinano perfettamente a qualunque ambiente, dal più moderno al classico.

Rivestimento per pareti

Il larice, l’abete, il cirmolo e tutte le altre conifere permetteranno di rendere gli ambienti rustici e spartani, come nelle case di montagna e nelle tavernette più apprezzate.

Rivestimento per pareti

E poi le doghe possono essere levigate, spazzolate o strappate, di legno antico e tarlato oppure invecchiato, e molto altro ancora.

Come puoi vedere nel video che ti propongo di seguito io ho utilizzato dei pannelli di legno di poco valore come supporto per le plance di legno nobile che fungono da rivestimento per le pareti; se avessi dovuto invece nascondere tubazioni, pannelli di isolante, etc allora avrei dovuto creare una “rete” di magatelli in legno sui quali andare poi a fissare le mie doghe di legno nobile.

Nel caso ti interessi valutare le gamme di essenza e finiture disponibili non esitare a contattarmi.

Non mi resta che augurarti buona visione

 

a presto

Massimo, titolare TOP WOOD

 

 

 

Leave a Reply